il bollito passava e quell’uomo gridava…

Apprendo solo adesso, a pranzo, della defenestrazione del bollito Montella, già anticipata su queste pagine con l’assunzione dei bolliti misti di sabato scorso.

A commemorare, scegliamo ancora un po’ di salsa verde, questa volta con la trota ai ferri e la polenta. Come lunedì non si scherza nulla, a fortiori per la carbonara introduttiva.

Non avrebbe passato il criterio della modica quantità, di certo.

Ma torniamo alla trota, allevata a 50 metri da qui.

Niente male. Alla prossima volta. Temo sarà tempo di ragù di cinghiale, giusto per ringhio.

p. s. come il bollitissimo aeroplanino anche il sottoscritto oggi è stato sfrattato dal suo tavolo preferito, a saperlo avrei offerto benaltro a congruo contappasso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...